Senza categoria

In questo articolo ti parlerò di come la tua autostima personale e la tua postura si influenzano tra loro e che relazione hanno con il colore giallo.

Che postura e autostima siano interconnesse non è una grande novità. Tutti, chi più chi meno, abbiamo avuto esperienza di incontri con persone sulle quali riuscivamo a trarre informazioni precise semplicemente osservando la postura del loro corpo.

La nostra postura parla di noi e lo fa in maniera quasi del tutto inconscia.

 Nessuno di noi, abitualmente, presta attenzione alla posizione delle proprie spalle quando sostiene una conversazione, un colloquio, un incontro più o meno importante. Spesso ci focalizziamo sulle parole che vogliamo utilizzare per trasmettere il nostro messaggio o per dare una certa impressione. Tuttavia mentre noi ci concentriamo su questi aspetti, il nostro corpo sta già comunicando con il nostro interlocutore a nostra insaputa!

Il corpo è fortemente influenzato da quanto viviamo al nostro interno e il detto “il corpo non mente mai” continua ad essere una valida strada di indagine personale. La cosa interessante è che la scienza di oggi ci insegna che non solo l’opinione che abbiamo di noi traspare nel modo in cui ci muoviamo, ma vale anche il discorso inverso:

il nostro corpo e le posture che scegliamo consapevolmente sono in grado di modificare il nostro stare interiore.

(A tal proposito ti consiglio l’ascolto di questo discorso di Amy Cuddy: il vostro linguaggio corporeo determina chi siete)

Puoi fare un esperimento anche adesso seguendo queste istruzioni: se sei seduto su una sedia, appoggiati allo schienale e poi curva e chiudi le spalle in avanti; inclina la testa di lato, guarda verso il basso e fa’ un sospiro. Rimani in questa posizione per qualche secondo…

Come ti senti? Probabilmente sta emergendo un senso di malinconia, probabilmente anche qualche ricordo poco allegro sta tornando alla tua mente. La tua postura ha scatenato una emozione.

Prova adesso a staccare la schiena dalla sedia raddrizzandola; poi volgi lo sguardo verso l’alto, abbozza un leggero sorriso con la bocca e rimani in ascolto di te. probabilmente i sorriso si sta trasferendo dagli angoli della bocca a quelli degli occhi e anche il tuo respiro si sta trasformandosi, rallentando e divenendo più fluido. La sensazione precedente è scomparsa lasciando spazio ad una nuova più positiva, rilassata e leggera.

Come hai notato bastano piccoli espedienti per trasformare uno stato d’animo utilizzando precise posizioni e posture del corpo.

I due estremi.

La nostra mancanza di autostima si può svelare, a livello posturale, in tanti modi e con tante variabili. Per semplicità possiamo individuare due casi limite all’interno dei quali si posizionano tutte le infinite varianti che ognuno di noi rappresenta.

Le due posture limite sono:

  • Spalle chiuse e dorso curvo: in questa situazione il diaframma (il nostro muscolo respiratorio più importante) tende a chiudersi e a perdere mobilità. Grazie alle sue connessioni con la schiena e tutto il sistema muscolo- scheletrico e viscerale, la tendenza sarà quella di entrare in un circolo vizioso in cui le tensioni generate portano chiusura e la chiusura aumenta o mantiene le tensioni. In altre parole la chiusura tende a stabilizzarsi. Stabilizzarsi non significa non creare più problemi. Significa semplicemente che diventa più difficile da correggere. Difficile ma certamente non impossibile: lavorando con pazienza a livello respiratorio ed emotivo è possibile ripristinare la mobilità e l’elasticità di questa zona riconquistando una postura più eretta e armoniosa.

 

  • All’altro estremo si presenta una eccessiva estensione del dorso, le spalle sono molto aperte e il petto in fuori. Quasi a voler impersonare il re leone desideroso di essere visto e notato. Questa rigidità nella postura genera accorciamenti, anche in questo caso, del diaframma e dei muscoli e le strutture articolari connesse. Non è una posizione comoda. È uno stato d’allerta. Come a voler assumere una maschera di forza e autocontrollo. In questi casi spesso prevale la difficoltà ad accedere alle emozioni, al timore che esse, una volta emerse in superficie, possano turbare noi e la nostra “immagine” di persone tutte d’un pezzo. Anche in questo caso c’è quindi una mancanza di autostima e un bisogno, invece, di dimostrare all’esterno qualcosa che non si riesce a percepire all’interno.

Osservarsi allo specchio e ascoltare la conversazione che avviene dentro se stessi, aiuta a prendere consapevolezza di quanto ci si lascia abbattere dall’esterno, di quanto bisogno c’è di difendersi dal mondo e quanto invece ci si sente sicuri e sereni nella propria persona.

Il giallo del sole

Grazie al giallo possiamo imparare a rinforzare la nostra autostima e il nostro potere personale.

Ti piace questo accessorio? E creato da me!

Il giallo è comunemente associato al colore del sole. Chiunque di noi quando pensa al giallo presto o tardi giunge a visualizzare la nostra grande e luminosa stella. Il sole ci porta luce e calore e, insieme ad essi, positività, allegria e benessere, voglia di vivere. Per il suo carattere positivo il sole ci aiuta a vedere il bello nelle nostre esistenze e a ricordarci, anche nei momenti meno felici, che esiste sempre un insegnamento e una vita senza problemi sarebbe priva di evoluzione e crescita. Il sole ci insegna che si può brillare ed essere positivi anche se nessuno sta lì a guardarci e a dirci “Bravo!” o “brilla meglio”. Ogni stella brilla per ciò che è.

Questi rappresentano strumenti utili a migliorare noi stessi permettendoci di vedere il senso delle cose e aumentare ciò che noi chiamiamo AUTOSTIMA, ovvero, la stima verso noi stessi ma anche la fiducia in tutto ciò che siamo, facciamo e dove andiamo

Il sole è un grande maestro!

Per questo motivo visualizzare il giallo dentro di noi quando respiriamo e circondarci di giallo nell’abbigliamento, nell’alimentazione o nell’arredamento della casa o del posto di lavoro sono ottimi strumenti per lavorare su questi importanti aspetti della nostra vita.

 

Il trucco Fisiocolore

Il piccolo trucco che ti voglio suggerire ti permette di migliorare contemporaneamente la postura e l’autostima e di giovare dell’energia benefica del giallo.

È tanto semplice quanto efficacie!

Immagina di prendere il sole dal cielo, allungando le mani e afferrandolo (ricorda che l’immaginazione può tutto!). E ora posizionalo al centro del tuo corpo sotto la linea del diaframma all’altezza dello stomaco.

Fatto?

Ora ricorda che il sole desidera brillare e questa volta desidera farlo attraverso di te. Quindi senti la spinta del sole all’espansione e all’apertura. Questo pensiero produrrà una apertura dell’arcata costale, uno spostamento della respirazione dal torace al diaframma e una apertura delle spalle. Il tutto in maniera spontanea e quasi naturale. La tua postura si corregge senza grande sforzo perché la correzione viene dall’interno e non da un tentativo dall’esterno.

E ciò che muove dall’interno è, spesso più efficacie!

Applica questo trucco adesso, mentre leggi l’articolo e ascolta la sensazione che provi nel mantenerti così dritto ma allo stesso tempo rilassato, per nulla rigido.

Scrivimelo nei commenti!

E se qualcosa non è chiaro, guarda il video qui sotto, nella parte finale quando spiego il piccolo trucco, puoi osservare l’effetto che fa su di me così da comprendere meglio l’effetto che devi percepire in te.

Buon Sole.

Lucia

GUARDA IL VIDEO CLICCANDO SULL’IMMAGINE QUI SOTTO!

22 novembre 2017

Autostima: come aumentarla migliorando la postura e con l’aiuto del giallo

In questo articolo ti parlerò di come la tua autostima personale e la tua postura si influenzano tra loro e che relazione hanno con il colore […]
31 ottobre 2017

Il CONTATTO FISICO, perchè ad alcuni piace e ad altri no?

Il contatto fisico, perché ad alcuni piace e ad altri no? Il contatto fisico si realizza attraverso le sensazioni che il nostro corpo, in particolare la […]
16 ottobre 2017

LE CAUSE EMOTIVE DELLA LOMBALGIA: DUE SPUNTI DI RIFLESSIONE

La lombalgia è un fenomeno molto diffuso di dolore alla zona lombare. Le possibili cause di lombalgia sono riconducibili a 4 categorie: posturali: la posizione alla […]
6 settembre 2017

7 piccoli gesti quotidiani per ritrovare armonia e benessere

Felicità, benessere e armonia non arrivano per caso ma si costruiscono con costanza durante la vita di tutti i giorni! La ripetizione costante di abitudini dannose […]
31 luglio 2017

Verità- quante ne racconti?

Che cos’è la verità? Ma, sopratutto, esiste? La Verità è uno specchio caduto dalle mani di Dio e andato in frantumi. Ognuno ne raccoglie un frammento […]
23 luglio 2017

Autostima

Questo è un argomento che abbiamo già affrontato nell’articolo Frequenze: quali utilizzare per migliorare la tua autostima, ma è un tema attuale che riscontro spesso nel mio […]
29 maggio 2017

Estate, pelle scoperta, contatto fisico e massaggi

Estate, pelle scoperta e contatto fisico Con i caldi di questi giorni e della stagione che sta arrivando iniziamo spontaneamente a scoprirci di più; cambiamo i […]