Multidimensionalità nella vita reale.

Marrone: significato e altre meraviglie.
2 febbraio 2018
La personalità del ROSSO
27 ottobre 2018

Multidimensionalità nella vita reale.

In questo articola vi voglio presentare la mia idea su ciò che riguarda la multidimensionalità.

Spesso si fa riferimento al fatto che l’Universo non sia lineare come noi lo percepiamo. Il tempo è uno stratagemma utilizzato dalla nostra mente cosciente per permetterci di vivere con un senso di sequenzialità la vita e per permetterci fare una esperienza che abbia una parvenza di inizio, sviluppo e fine.

In realtà alcune moderne teorie affermano che l’Universo è istantaneo e senza tempo, il che è piuttosto difficile da capire dalla nostra mente. Non abbiamo il software installato per questo tipo di informazioni.

Tra l’altro questo modo di pensare metterebbe in crisi anche le teorie sull’evoluzione, l’ereditarietà, le vite precedenti ecc… ma questo è un altro discorso.

Per spiegarla in maniera semplificata tutto starebbe accadendo in un unico momento e contemporaneamente in tutte le infinite possibilità potenziali. Io in questo momento sono qui che scrivo al pc, ma anche dall’altro capo del mondo a scalare una montagna; o sempre qui ma a fare giardinaggio anziché scrivere del tempo; o a giocare con i miei figli che non ho o con i miei nonni che non ci sono più; oppure sto morendo o sono già morta o mai vissuta. Insomma qualsiasi possibilità immaginabile esiste in una dimensione separata da questo attuale spazio tempo.

Io ci perdo un po’ la testa. Non ho ancora proprio ben capito come funziona e forse non è poi nemmeno così importante se non per gratificare la Lucia affamata di sapere che vive in me.

Così preferisco osservare la multidimensionalità nel mio tempo presente e nelle persone che vivono intorno a me.

Avete mai notato che ci sono persone che sembrano vivere su certi standard e persone che vivono su altri?

Prendiamo una persona di successo per esempio. E parliamo per una volta di un successo che non sia necessariamente solo economico, ma una condizione che permette di vivere senza preoccupazioni dal punto di vista materiale e pienamente aperti all’espressione e alla realizzazione di sé. Chi si trova in questa dimensione si circonda di persone di successo simili, che ricercano e vivono esperienze di manifestazione e amore e difficilmente sarà disturbato da persone lamentose o remissive.

Questo ultimo tipo di persone troverà sicuramente difficoltà ad avvicinare le persone di successo perché la dimensione a cui appartiene è completamente diversa. E’ una realtà in cui tutti intorno si lamentano, provano invidia, attaccamento, si aspettano e bramano un successo economico senza nessun tipo di investimento e crescita individuale.

Tra i due estremi ci sono tutti i casi intermedi che si accordano al primo gruppo per certi aspetti e all’ultimo per altri.

La cosa che sembra più strana è che tra una dimensione e l’altra ci sono delle differenze reali, rispetto a ciò che accade. Alle persone di successo arrivano opportunità realmente diverse rispetto agli altri. Osservando dall’esterno e senza consapevolezza di questo meccanismo, ci meravigliamo e pensiamo che “piova sempre sul bagnato”. In verità è tutto logico in base alla frequenza a cui vibra di ogni dimensione. E la cosa meravigliosa è che noi possiamo spostarci da una dimensione all’altra elevando le nostre frequenze e creando per noi stessi una vita più armoniosa e realizzata.

Nella mia mente i ragionamenti trovano senso e immagine attraverso il colore e ora voglio chiarirti quello che ti ho spiegato attraverso la tavola dei colori digitali.

Di qualsiasi colore tu sia se le tue frequenze sono basse e sintonizzate sulla mancanza, la scarsità e il lamento, intorno a te ci saranno solo tonalità di grigi, proprio come vedi nell’immagine. A quel punto poco importa che tu abbia talento, capacità, colori… in quella dimensione tutte le meraviglie personali vengono appiattite e trasformate in nero o grigio.

Nel momento in cui inizi ad elevare le tue frequenze, i tuoi colori e le tue caratteristiche diventano più evidenti e più brillanti ed avrai intorno a te persone diverse da te, con capacità, talenti e colori diversi dai tuoi ma anch’esi estremamente brillanti!

E più eleverai le tue frequenze maggiore ancora sarà la luce che esprimerai fino a che non ti troverai perfettamente allineato ai tuoi simili nella manifestazione in questa realtà della missione divina comune (dimensione che possiamo far corrispondere alla fascia del bianco).

Come si trasforma tutto ciò nella pratica?

Nella pratica la dimensione più svantaggiosa che vibra alla frequenza inferiore è quella della sofferenza materiale, in cui la vita ruota intorno al soddisfacimento dei bisogno animali come mangiare, accumulare cose, divertirsi, fare tanto sesso e gonfiare il proprio ego per sentirsi grandi e potenti. Parlo di sofferenza materiale anche nel caso di abbondanza di denaro e potere, perchè se questi bisogni non sono vissuti come bisogni ma come brame rimane comunque una condizione di sofferenza. 

Salendo di frequenza troviamo le dimensioni in cui si inizia a dare meno peso agli elementi della dimensione animale e si comincia a comprendere l’Amore per se stessi e ad intraprendere un cammino evolutivo che porti ad un maggior benessere interiore. In questi ambiti diamo meno importanza al potere, al denaro e ai falsi piaceri che ci allontanano dal benessere ed iniziamo ad accorgerci che esiste un modo diverso di assaporare il gusto per la vita e di trattare se stessi e gli altri.

E poi via via a salire ci sono le dimensioni in cui si comprende la connessione tra gli esseri viventi e con tutto il pianeta. Si tratta di un piano in cui siamo così pieni d’amore che non possiamo tenerlo solo per noi stessi ma cominciamo a donarlo agli altri percependo dentro di noi un desiderio di contribuire all’evoluzione dell’organismo umano globale. In queste dimensioni il tuo lavoro e le tue azioni quotidiane sono amore e servizio per l’umanità e subentra la vera e totale ricchezza che coinvolge tutti i piani.

Attenzione quindi: se ti stai conformando troppo alle persone che hai intorno annullando te stesso, i tuoi talenti e le tue capacità innate, se ti lamenti come loro, se esprimi le emozioni nella maniera in cui lo fanno tutti utilizzando strumenti di vecchia frequenza come la vendetta, il risentimento, il rancore trattenuto, se ti percepisci come uno dei tanti che vale nulla fuori dal gregge, sei senz’altro nella fascia dei grigi! In quella banda, cioè, in cui, anche se fossi il nuovo Einstein o la nuova Mina, nessuno se ne accorgerebbe.

Quindi …. Elevati! Esci dal grigio ed inizia a far brillare i tuoi unici e autentici colori!

E questo non è solo un consiglio ma, ad oggi e da ora sempre di più, una attitudine necessaria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *