Colori e risata, attività fisica per tutti

Alluce valgo: cos’è, perché insorge e altre interpretazioni
16 Dicembre 2016
4 consigli dal rosso contro l’insicurezza esistenziale.
19 Aprile 2017

Colori e risata, attività fisica per tutti

COLORI E RISATA

Colori e Risata è il nuovo modo di fare attività fisica!

In cosa consiste?

Gli studi degli ultimi decenni in tema di benessere concordano nel riconoscere che per stare bene fisicamente è fondamentale stare bene emotivamente e viceversa.

Per quanto a noi possa sembrare ancora insolito pensarla così, l’emotività è ciò che più di tutto interferisce sulla nostra qualità di vita.

Se sono infelice emotivamente, se mi manca l’entusiasmo per la vita, se mi lascio continuamente trascinare delle emozioni negative, il lamento, la rabbia e lo sconforto, pur godendo di una perfetta salute fisica non riuscirò a dire di STARE BENE.

E allo stesso modo quando il mio corpo soffre e il dolore mi accompagna quotidianamente impedendomi di dedicarmi ai miei passatemi preferiti, anche l’umore e lo stato d’animo ne subiscono le conseguenze.

E’ capitato anche a te, scommetto, vero?

Per questo motivo sempre più medici e terapeuti parlano di salute in termini di benessere psicofisico piuttosto che di semplice benessere fisico o psicologico. Le due componenti sono inseparabili, si condizionano costantemente l’una con l’altra e in questo modo devono essere considerate.

Il miglior modo, quindi, per dedicarsi al proprio benessere è scegliere una attività che permetta di mettere in movimento il corpo e al contempo di comprendere il funzionamento delle emozioni e di come esse ti condizionano.

Non sono necessarie ore pesantissime di palestra per muovere le giuste energie e i muscoli del corpo. Ciò che conta è praticare attività mirate ed instaurare abitudine efficaci.

Colori e Risata risponde a queste esigenze.

In cosa consiste?

Le basi teoriche si fondano su due discipline principali:

  • Fisiocolore, grazie al quale possiamo migliorare la consapevolezza del nostro corpo e del suo funzionamento, comprendere come le emozioni riescono a condizionarlo e come uno strumento semplice come il colore possa diventare una guida fedele verso il benessere
  • la Risata Incondizionata, pratica messa a punto dal Dott. Madan Kataria, che utilizza la risata come esercizio fisico per il diaframma e, insieme agli altri 3 pilastri del benessere da lui identificati (danza, gioco, canto) è in grado di modificare positivamente la biochimica del nostro corpo.

Ti sei mai chiesto qual è il muscolo più importante per il tuo benessere fisico?

Non sto parlando di vita o di morte, so già che mi rispondereesti il CUORE (e mi troveresti d’accordo!)

Quando parlo di benessere intendo quella condizione in cui ti svegli al mattino con la voglia di iniziare la giornata, con il desiderio direspirare l’aria fuori dalla finestra, di salutare i tuoi familiari e di svolgere con allegrie le tue mansioni.

Esiste un muscolo nel tuo corpo in grado di influenzare tutto questo.

Questo muscolo è il tuo DIAFRAMMA.DIAFRAMMA

Spesso sottovalutato, il diaframma ha un ruolo fondamentale per il tuo benessere fisico, emotivo e mentale. Come?

  • è un muscolo connesso con moltissime strutture fisiche, in particolare le prime vertebre lombari, le costole e lo sterno e importanti muscoli come ileo psoas e quadrato dei lombi. Da questo ne deriva che problemi di postura, lombalgie, dorsalgie e problemi alle anche possono avere origine in disfunzioni del diaframma.
  • la nostra postura condiziona il nostro stato emotivo e il nostro stato emotivo condiziona la nostra postura. Diversi studiosi (Reich, Lowen, Cuddy..) hanno approfondito in anni di esperienza, come un’attitudine posturale condizioni il nostro stato umorale e ormonale e viceversa. Il diaframma è l’elemento cardine di questi studi.
  • lavora a stretto contatto con organi importanti come lo stomaco, il fegato e la milza e un suo malfunzionamento può produrre disturbi come ernia iattale, gastrite, cattiva digestione.
  • è collegato, tramite alcuni legamenti, sia al colon che al cuore, condizionandone la libertà di movimento e contribuendo a episodi di tachicardia, pesantezza cardiaca così come stipsi o irregolarità intestinale.
  • il diaframma possiede due buchini attraverso i quali passano l’aorta, la vena cava inferiore e l’esofago, aprendo la strada a problemi circolatori e, anche in questo caso, digestivi o di reflusso gastroesofageo.
  • una corretta respirazione fornisce ossigeno al cervello in quantità e modalità adeguata permettendoci di essere più lucidi e attenti durante la nostra vita, meno vulnerabili e confusi, così da affrontare le situazioni con più calma e presenza.
  • un diaframma contratto e poco mobile richiama il lavoro dei muscoli accessori cervicali (trapezio, scaleni, SCOM dcc) che instaurano il circolo vizioso dello STRESS: lo stress blocca il respiro, il respiro appesantisce la cervicale, dolore cervicale e/o mal di testa conseguenti aumentano lo stress e la tensione emotiva (e poi son farmaci!)
  • respirare consapevolmente pochi minuti al giorno è come meditare, riduce l’attività del sistema simpatico abbassando i livelli di adrenalina e cortisolo (ormoni dello stress) e rallenta l’attività di aree cerebrali primordiali, come l’amigdala, pronte a farci scattare per qualsiasi parvenza di pericolo anche minima.

Potrei continuare ancora, tanto innumerevoli sono i benefici di un lavoro sul diaframma. Ma può bastare anche così, vero?

Immagina tutto questo unito ai benefici della risata (di cui cito solamente la produzione di ormoni del benessere, dopamina, ossitocina, noradrenalina) e del colore (in grado di risvegliare creatività, immaginazione e sviluppare una visione positiva della vita)

Non ti resta che venire a trovarci.

Al Corso di Felicità: dal 20 Aprile, per 8 giovedì. Leggi di più alla pagina del corso.

Al pomeriggio Colori e Risata: un pomeriggio per grandi e piccini per ridere e colorare tutti insieme! Sabato 15 Aprile dalle 15.00 alle 18.00. Chiedi info!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *